Progetto schiaffo: niente più bambini dimenticati in auto

pubblicato in: Vita da mamma | 1

Poco dopo avere pubblicato il mio articolo sui bambini dimenticati in auto, sono stata contattata da un papà che mi ha scritto che da qualche tempo a questa parte si sta impegnando a trovare una soluzione a questo problema, e che pensa di esserci riuscito.

La cosa mi ha subito incuriosita, perciò sono andata ad informarmi sul suo progetto, l’ho trovato molto ben fatto e penso proprio che possa funzionare! Perciò sono qui a parlarvene.

Perché Progetto Schiaffo

Si chiama “Progetto schiaffo” perché serve per darti quello schiaffo necessario per farti uscire dal cosiddetto black out che ti fa dimenticare il bambino in auto. Ricordate le parole di David Diamond, docente di fisiologia molecolare? “La memoria è una macchina e non è infallibile. La nostra mente cosciente dà priorità alle cose in base alla loro importanza, ma a livello cellulare la memoria non funziona così. Se sei capace di dimenticare il tuo telefono, sei potenzialmente capace di dimenticare tuo figlio“.

Come funziona il progetto

L’idea è molto semplice: un braccialetto da indossare mentre il bambino è sul seggiolino, così quando scendi dall’auto sarà difficile non notarlo (è rosso, il colore internazionale che indica il pericolo) o che quanto meno non lo notino gli altri (sopra c’è scritto BIMBO IN AUTO a caratteri cubitali).

La superficie esterna è in silicone anallergico, che garantisce un’ottima presa. Non scivola e non si sfila accidentalmente. Non è tecnologico, non si scarica, non si rompe, costa poco ed è super facile da usare. Se vi ho incuriositi andate a sbirciare sul sito web del Progetto Schiaffo, Marco De Iuliis saprà soddisfare ogni vostra curiosità.

Dove acquistare il braccialetto

Siete stati anche voi conquistati da questo braccialetto e volete averne uno? Dovete sapere che questo progetto è non-profit ed è super nuovo. Quindi attualmente è aperta una campagna di crowdfunding, se non sapete cosa sia ve lo spiego brevemente: tramite il sito web Eppela viene organizzato un gruppo d’acquisto, si fanno realizzare 500/1000 “Schiaffi” e ognuno mette la quota che desidera. A certi step sono previste delle ricompense, ad esempio con 7€ potrete ricevere 2 braccialetti. Quando si raggiunge il quantitativo richiesto parte la produzione, in caso contrario viene riaccreditato quanto anticipato.

Se siete aziende, organizzazioni o scuole interessate ad un grande acquisto, sappiate che potete anche personalizzare i braccialetti apponendovi un vostro personale logo.

Se vi interessa l’argomento, ecco altri post che fanno al caso vostro:

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Le amiche senza figli
Borsa per il cambio, consigli pratici

Una Risposta

  1. […] *AGGIORNAMENTO: una nuova soluzione è il braccialetto di Progetto Schiaffo, se ancora non lo conoscete venite a scoprirlo qui. […]

Lascia una risposta